Porto Cervo: si riparte con Prada, Kampos e gli yacht

Porto Cervo stagione estiva: si riparte con Prada, Kampos e gli yacht e la Movida estiva tra just Cavalli Porto Cervo e Billionaire sarà un successo.

Porto Cervo: si riparte con Prada, Kampos e gli yacht

PORTO CERVO: SI RIPARTE CON PRADA, KAMPOS E GLI YACHT

La stagione estiva nella Sardegna dei VIP sta ripartendo e le preoccupazioni iniziali sembrano allontanarsi: anche grazie al lancio di nuove campagne da parte di marchi rinomati, la Costa Smeralda tira un sospiro di sollievo.

Kampos inaugura il suo monomarca a Porto Cervo

Il paesaggio che accoglieva i turisti nella prima metà di giugno era quasi spettrale: sembrava di essere a Porto Cervo nei mesi natalizi, quando soltanto il maestrale rompe un po’ il silenzio che caratterizza la Costa Smeralda fuori stagione estiva.
Le preoccupazioni dei ristoratori e dei gestori di attività ricettive erano fondate e condivise da imprenditori di tanti altri settori.

Effettivamente, nei primi mesi del 2020 sono stati pochi gli ambiti commerciali che non hanno, anche minimamente, vissuto una crisi o una rivoluzione nel trimestre marzo/aprile/maggio.

Fra questi ci sono sicuramente tutte quelle attività che non prevedono la presenza fisica, quali l’e-commerce e il settore dell’intrattenimento online con il ramo dei giochi da casinò online, così come i servizi di marketing e di consulenza, che comunque hanno dovuto reinventarsi con meeting virtuali, smart working e assistenza clienti in gran parte erogata da remoto.

Il turismo non appare purtroppo fra questi settori anche se alcuni musei italiani si sono “inventati” i tour virtuali che hanno riscosso particolare successo anche fra i gli utenti stranieri.

Ora?

Ora fortunatamente la situazione sembra ristabilirsi anche grazie alla prospettiva di un turismo di prossimità, come ci confermano i dati della Codacons, per cui molte famiglie italiane preferiranno l’Italia come meta delle proprie vacanze estive.
In particolare, la Sardegna è stata ricercata su Google da oltre il 15% dei vacanzieri, dietro solo a Puglia e Sicilia, il che lascia tirare un sospiro di sollievo a tutte le attività ricettive e ricreative del territorio.

La Costa Smeralda, e in particolare Porto Cervo, sono indissolubilmente legate anche al turismo di lusso e quindi la scelta di Alessandro Vergano, fondatore di Kampos, di aprire il proprio negozio a luglio sulla Promenade du Port sancisce definitivamente l’inizio della stagione balneare e della moda.
Il marchio esordisce con la collezione Primavera Estate 2020 che comprende un po’ tutto ciò che riguarda il beach style per uomo, donna e bambino. Inoltre, il brand italiano contribuisce anche alla fondazione One Ocean Foundation donando alla Onlus una percentuale del proprio guadagno.

Prada, la RAI e gli yacht confermano che si parte

Ciò che oltre alle mode sancisce l’avvio della stagione estiva in Costa Smeralda solitamente è l’arrivo dei primi yacht. A inizio giugno se ne erano avvistati soltanto un paio, il che aveva destato forte preoccupazione ma la situazione sta lentamente tornando alla “normalità”.

All’inizio della seconda metà di giugno si sono riviste le grosse imbarcazioni di lusso che ormai fanno quasi parte del paesaggio naturale mozzafiato, e all’altezza di Cala di Volpe si è rivisto uno yacht lungo 35 metri varato appena l’anno scorso che era stato in “zona” tutta l’estate scorsa: Mr. K. Iriston, costruito dall’ azienda britannica Sunseeker specializzata in imbarcazioni di lusso.

Alla ripresa economica dell’affascinante Costa Smeralda contribuisce anche Prada, che ha scelto Porto Cervo come meta del suo “tour” di riapertura delle proprie boutique femminili e maschili.

Le riaperture cominceranno dalla Versilia, con Forte dei Marmi, passando per Capri e terminando, appunto, in Costa Smeralda. Inoltre, anche l’inviata della RAI per la trasmissione “Porta a Porta” Simona Decina è rimasta affascinata dai luoghi e anche dall’organizzazione del Consorzio Costa Smeralda una volta approdata in Costa Smeralda per creare un reportage sulla ripartenza della Sardegna.

CONSORZIO COSTA SMERALDA

Tale Consorzio è impegnato nella “manutenzione” costante di tutto ciò che riguarda il bene pubblico della costa, dalle spiagge al verde, fino anche alle strade, e lo spettacolo che si è ritrovata a commentare è stato tale da farla rimanere a bocca aperta. 

TURISMO E RIPARTENZA

Insomma, gli elementi per una ripartenza degna della Costa Smeralda ci sono tutti e sono anche stati puntuali: gli yacht hanno ricominciato ad attraccare, gli hotel di lusso a riaprire e la Promenade du Port a riempirsi dei brand più famosi e chic.

Il turismo di prossimità forse potrebbe rappresentare l’elemento sorpresa, giacché probabilmente tanti italiani che preferivano fare vacanze all’estero quest’anno potrebbero prendere in considerazione mete nostrane, tra cui anche la Costa Smeralda.

LA MOVIDA ESTIVA A PORTO CERVO

L’estate di Porto Cervo è anche divertimento notturno tra locali e club rinomati. Il 24 Luglio riapre per esempio il Just Cavalli di Porto Cervo con le sue cene eleganti e ospiti famosi del jet set musicale.   

CONDIVIDI